martedì 23 gennaio 2018

IT'S My Life 04 - What Else TV

Zombie walk. L'irresistibile ascesa di un mostro senza qualità di Gianmaria Contro . In libreria per Odoya dal 1 marzo 2018

Il fenomeno zombi non è riducibile all'elenco di trame e critica dei film a tema. È da qui che parte l’indagine di Gianmaria Contro: oltre la passione per l’horror. L’irresistibile ascesa di un mostro senza qualità tratta piuttosto di pratiche funerarie, cronaca nera, fantascienza, imbalsamazione, manoscritti medievali, cannibalismo, tossine strane, culto della Santa muerte nei cartelli messicani della Droga, Danze Macabre o di iconografia del cadavere. Non temano gli appassionati: andare oltre l’elenco non vuol dire disertarlo, ma utilizzarlo per scoprire confini e caratteristiche del vasto regno tra la vita e la morte. La moda rivitalizzata da The Walking Dead (2010) e da World War Z (Marc Forester 2013) ha radici antichissime: antesignani degli zombie si trovano anche in testi di Leopardi (Dialogo di Federico Ruysch e delle sue mummie), Edgar Allan Poe (“The Premature Burial”), Philip K. Dick (Io sono vivo, voi siete morti ovvero Ubik) e perfino nella Saga di Gilgameš (Tavola VI, 96-100.) E se la tv e il cinema sono il loro habitat naturale (tante le opere citate), bisogna che il critico non si dimostri nemico del morto vivente (come sostiene Max Brooks nel suo cult Manuale per sopravvivere agli zombie), bensì catalogatore in grado di trovare legami tra le trame e approfondirne i significati.
Contro (già autore per Feltrinelli e attualmente a Bonelli editore) approfondisce la “Tanatopolitica” grazie ad autori come Antonio Caronia o Danilo Arona, i quali tratteggiano sbocchi concettuali attualissimi della potente metafora contenuta nelle storie di non-morti. Il mostro zombificato diventa dunque consumatore “lavorato” da un lato, sottoproletario in cerca di revanche dall’altro e addirittura (Giuliano Santoro) “incrocia la figura del migrante” inquietando i residenti… La paura dell’avverarsi di quello che abbiamo letto nei fumetti (Marvel, Dc comics e l’EC comics di Tales from the Crypt) ha serie ricadute nel reale.  Gli statunitensi ricercano compulsivamente i termini chiave “apocalisse zombi”, tanto che il Centre of Disease Control è stato costretto a dichiarare di non essere a conoscenza di alcun virus o particolare condizione che sia in grado di rianimare i morti (o di indurre nei vivi sintomi di “zombificazione”)» (!) E se la fenomenologia dello zombi comprende addirittura musical di successo (Evil Dead. The Musical), numerose web series e i documentari come Zombies: A Living History (David Z. Nicholson, 2011), come stupirsi del fatto che moltissimi auspichino una realtà quotidiana stravolta da una morte che cammina, piuttosto che morire di noia nel nostro universo diretto dalla dicotomia morte/vita?

Gianmaria Contro, nato a Milano nel 1968,muove i primi passi in editoria tra i redattori de La Rivisteria, periodico di informazione e dibattito sul mercato del libro. Nel 1998 realizza per Feltrinelli il volume Il mercato del terrore – Mostri e maestri dell’horror. Dal 2003 al 2007 è membro permanente della redazione del mensile HorrorMania e autore per la rivista-gemella ThrillerMania, entrambe pubblicazioni delle Edizioni Master. In seguito, nel 2013, si unirà alla breve avventura della testata Horror Time (Eligio Editore). Collaboratore occasionale di varie case editrici (fra cui Condé Nast, Mondadori, Addiction, Gargoyle Books, Coniglio Editore), dal 2002 lavora stabilmente presso la Sergio Bonelli Editore, per la quale ha curato varie collane (oggi è responsabile, e occasionalmente sceneggiatore, del mensile Le Storie) e firmatario di numerosi articoli e mini-saggi.


Bigfoot Junior - Giro Sulla Teleferica - Clip dal Film | HD

Inside Amazon's till-free grocery store - BBC News

I primitivi: Riccardo Scamarcio è la voce di Dag |HD

This is how much the pizza topped with gold costs

Isabel Benenato Milan Men Fashion Week Fall/Winter 2018 Luxurious Collec...

Clochard muore di freddo a Torino. Caritas Roma: nella Capitale piano fr...

lunedì 22 gennaio 2018

Benessere e salute con Riza Psicosomatica

IT'S My Life 03 - What Else TV

IT'S My Life 02 - What Else TV

Ice road trucking in west Norway :)

Di Maio: 'Berlusconi è un truffatore politico"

Edhel: Tailer del film diretto da Marco Renda| HD

Government shutdown: U.S. 2018 government shutdown explained - TomoNews

Why China ���� and Latin America are discussing trade now

���� Sudan's press freedom: Concern about confiscations

MSGM Milan Men Fashion Week Fall 2018 College Life Direction Collection ...

sabato 20 gennaio 2018

Mangaforever, Bad comics e Fumettologica per saperne di tutto e di più s...

IT'S My Life 01 - What Else TV

Typical Norwegians - Fun Facts About People in Norway | Cornelia

DOROTHEE BIS Spring Summer 1992 Paris - Fashion Channel

The Stan Collymore Show: Sergio Ramos on being top-tier team captain, FA...

Falkner Street in the swinging sixties - A House Through Time - BBC Two

Cosmo, con Cosmotronic cambia la dance italiana: "Sogno una hit senza st...

Pope Francis defends indigenous groups in Peru

venerdì 19 gennaio 2018

NORWAY - A Time-Lapse Adventure 4K

Top 7 INCREDIBLE Places In NORWAY you WONT BELIEVE EXIST

US ���� government could shut down if funding bill isn't passed

FRANKIE MORELLO Spring Summer 2008 Milan - Fashion Channel

Sfera Ebbasta è la nuova Rockstar: "Fidatevi, la Trap non è solo musica ...

Virtual Press Conference: Luca Napolitano presents the new 500 Mirror Fa...

I diciottenni in ITALIA e i mobil suit Gundam - What Else TV

Il lato oscuro dell'addio di Michael Connelly. Traduttore: A. Colitto (Piemme)



Harry Bosch ha sempre avuto un rapporto di odio/amore con il dipartimento di polizia di Los Angeles, ma ora quel rapporto è finito.
Harry Bosch ha sempre avuto un rapporto di odio/amore con il dipartimento di polizia di Los Angeles, ma ora quel rapporto è finito. Harry è in pensione. Quello che non è finito, invece, è il suo rapporto con le indagini, la "missione", come l'ha sempre definita, la scoperta della verità. E quindi decide di collaborare con la polizia di San Fernando, un territorio autonomo all'interno della città di Los Angeles, e di inventarsi un nuovo ruolo, quello di investigatore privato. Ma anche questa volta non c'è niente di convenzionale nel modo in cui sceglie di svolgere il suo lavoro. Harry non ha un ufficio, non si fa pubblicità ed è molto selettivo nei confronti dei suoi clienti. Ma quando Whitney Vance, un uomo ricchissimo e molto solo, vicino allo scadere dei suoi giorni, vuole scoprire se davvero non esistono eredi a cui lasciare la sua fortuna, Bosch accetta di aiutarlo. Anche perché forse questi eredi esistono davvero: quando era giovane Whitney si era innamorato perdutamente di una ragazza messicana, che poi era stato costretto a lasciare dalla sua famiglia. Ma lei aveva un segreto… Ha così inizio una ricerca mozzafiato. In gioco c'è una sterminata fortuna, e Bosch capisce subito che la sua missione può essere rischiosa per lui, ma soprattutto per la persona che sta cercando. Tutto questo sullo sfondo di una città con cui Bosch ha un rapporto sentimentale e radici profonde, di cui anche questa volta ci descrive i panorami indimenticabili, dalla piccola San Fernando segnata dalla cultura ispanica, ai grandi grattacieli del mondo del business, alla villa di Vance, ricordo grandioso di un mondo passato. Una vicenda suggestiva e incalzante da uno dei più grandi narratori di oggi.